Browsing Category

Gli indispensabili in dispensa

Gli indispensabili in dispensa

POMODORINI CONFIT MILLE USI

Durante l’inverno mangiare un pomodoro crudo da veramente poca soddisfazione e oltretutto forse in questi giorni non ci va nemmeno considerando il freddo che fa! Certo però che due pomodorini qua e la spesso risolvono tanti piatti… questa ricetta è la soluzione per avere dei piccoli pomodori saporiti sempre a disposizione. Inoltre per me che sono incinta è quasi più comodo avere questi sottomano piuttosto che lavare dei pomodori crudi con l’amuchina ogni volta! Si conservano in frigorifero anche 1 mese (di più non ho mai provato perchè li finisco prima!) e quando ne avete bisogno sono perfetti per colorare e dare sapore ad una pasta, come accompagnamento per un pesce o un filetto di carne, per guarnire uno sformato di verdura, in una frittata o addirittura dentro un hamburger al posto della classica fetta a crudo. Di usi ce ne sono davvero una marea e il metodo per prepararli è di una semplicità disarmante.

INGREDIENTI PER UN BARATTOLO DA 250 ML

500 gr di pomodorini pachino

sale

zucchero bianco

olio extravergine d’oliva

PREPARAZIONE

Lavate i pomodorini e tagliateli a metà per il lato lungo. Disponeteli su una teglia da forno coperta di carta con il lato tagliato rivolto verso l’alto. Cospargeteli tuti con un filo sottile di olio e un pizzico di sale. Poi spolverateli con lo zucchero e infornate a 150 C° ventilato per 30/40 minuti. Sono pronti quando quelli laterali iniziano a sbruchiacchiarsi. Togliete la teglia dal forno e lasciate raffreddare, poi sistemate i pomodorini nel vasetto e ricopriteli di olio, che servirà per conservarli più a lungo. Conservate in frigorifero fino al bisogno.

Gli indispensabili in dispensa

CIPOLLINE IN AGRODOLCE

Ultimo capitolo delle conserve, le cipolline in agrodolce! A questo punto non mi resta che attendere un mese e poi organizzare tutta una serie di aperitivi per mangiare queste delizie in barattolo! La ricetta arriva da una rivista con qualche aggiustamento e un avvertimento: preparatele adesso che potete tenere tutte le finestre aperte, perchè una volta pronte sono buonissime ma per un paio d’ore mentre le fate la vostra cucina (e nel mio caso anche il resto della casa) sapranno di cipolline e aceto!

dsc_6594

INGREDIENTI PER 2 VASI DA 250 ML

500 gr di cipolline borettane

400 ml di aceto di vino bianco

100 ml di acqua

100 ml di olio d’oliva (più quello per riempire i barattoli alla fine)

4 chiodi di garofano

qualche grano di pepe nero

100 gr di zucchero di canna

sale

dsc_6595

PREPARAZIONE

In una casseruola portate a ebollizione aceto, acqua, olio, aggiungendo lo zucchero, i chiodi di garofano, il pepe e un pizzico di sale. Unite le cipolline e fate cuocere a fiamma dolce per 10 minuti. Lasciatele poi raffreddare nel liquido di cottura per una notte. La mattina seguente scolatele bene e asciugatele con della carta da cucina, dividetele nei due barattoli, in cui inserirete qualche grano di pepe e i chiodi garofano. Ricoprite le cipolline interamente di olio, facendo attenzione a evitare bolle d’aria, chiudete con i tappi e procedete con il sottovuoto facendoli bollire in pentola. Attendete un mese circa prima di assaggiarle!

Gli indispensabili in dispensa

ESSICCARE I PEPERONCINI

Siamo arrivati alla fine dell’estate e le mie piante di peperoncini hanno prodotto un sacco di frutti, questo è il momento per coglierli e metterli a seccare. Prima di tutto mi sono munita di ago, filo e una paio di guanti di lattice, quando sono interi non dovrebbero trasmettere il piccante ma siccome io ho due varietà messicane potentissime (chupetino e habanero choccolate) nel dubbio mi infilo i guanti.

DSC_6366

Ci manca solo che poi faccio una carezza a Ugo e lo acceco per una giornata! Ho staccato tutti i peperoncini maturi, mantenendo il picciolo, e con ago e filo li ho pazientemente infilati uno dopo l’altro, creando una collana.

DSC_6373

L’ago va infilato nel picciolo e non nel frutto mi raccomando. Poi ho appeso la collana in casa in un luogo asciutto, al riparo dall’umidità. Ora non mi resta che aspettare che siano ben secchi per tritarli e conservarli in un barattolino.

IMG_3818

Gli indispensabili in dispensa

Pomodorini confit

Questa è la classica ricetta del venerdì, perchè è fattibile giusto nel fine settimana visti i lunghi tempi di cottura. Ho deciso di preparane un bel po’ per avere i pomodorini a disposizione anche in futuro come “salva ricetta”.

Per conservarli è sufficiente metterli in un barattolo di vetro e coprirli di olio, in frigorifero durano qualche giorno, altrimenti potete mettere a bollire i barattoli per creare il sottovuoto, e poi sarà sufficiente riporli in dispensa. Sono molto dolci e saporiti e perfetti praticamente con tutto…in un sugo per la pasta, come contorno per la carne o per il pesce, in quest’ultimo caso potete anche rimetterli in cottura insieme al pesce in forno o in padella, perchè non richiede tempi troppo lunghi e così i pomodori daranno un profumo incredibile al guazzetto del vostro piatto di mare.

DSC_5120

INGREDIENTI PER 1 BARATTOLO

500 gr di pomodorini datterini

olio extra vergine d’oliva

sale

1 cucchiaio di zucchero semolato

PREPARAZIONE

Lavate i pomodorini e, in una ciotola, conditeli con l’olio e un pizzico di sale. Posizionateli sulla placca da forno ricoperta di carta, spolverateli con lo zucchero e infornateli a 130 C° per circa 2 ore. Se avete pazienza potete incidere la buccia prima di fare gli altri passaggi, tuffarli in acqua bollente e sbucciarli, e poi procedere con il condimento e la cottura. Una volta cotti, lasciateli raffreddare e sistemateli in un barattolo pulito, ricopriteli di olio e conservateli fino all’uso.

Gli indispensabili in dispensa

Olio al peperoncino

Ogni anno a Natale ci si deve puntualmente confrontare con la scelta dei regali, e come sempre (almeno io!) si cerca di stare attenti alle spese ma con la voglia di trovare un’idea carina e personale.

Enri - About 32

Questa volta mi sono preparata per tempo, piantando nell’orto delle splendide piantine di peperoncini Habanero. Per chi arriva indeciso fino alla fine la soluzione si trova comunque! E’ sufficiente acquistare un buon peperoncino secco, magari sia frantumato che intero, e anzi il lavoro di preparazione si dimezza! La differenza la fa comunque il packaging e per quello ci si può sbizzarrire. Io ho acquistato una stoffa natalizia, delle forbici da sarta, dello spago colorato e soprattutto dei cartoncini e adesivi su internet, che ho personalizzato con il logo del blog. Il sito, che utilizzo spesso, è moo.com, dove potrete partire da un design predefinito e personalizzarlo, o addirittura realizzare da zero i vostri cartoncini seguendo l’spirazione del momento. Per il resto servono delle bottigline di vetro da 100 ml, che troverete con facilità sempre su internet, e del buon olio extra vergine d’oliva.

IMG_1623

INGREDIENTI PER 30 BOTTIGLIE DA 100 ML

3 lt di olio extra vergine d’oliva

60 peperoncini freschi tipo Habanero (o 150 gr di peperoncino secco frantumato)

IMG_1697

PREPARAZIONE

Mettete i peperoncini interi su una placca da forno foderata di carta e infornateli a 100 C° per circa 3 ore, lo so ci vuole tempo, ma il forno acceso in queste fredde giornate non è niente male. Può darsi che non tutti risultino secchi allo stesso modo per cui proseguite la cottura di quelli che vi sembrano ancora umidi e morbidi. Una volta pronti lasciateli riposare in un luogo asciutto, sempre sulla carta forno, per altre 3 ore. Indossate dei guanti di lattice (per evitare di finire la serata in tragedia se vi strofinate gli occhi!) e rompete i peperoncini. Inseritene due, compresi i semi, in ogni bottiglia, poi con l’aiuto di un imbuto riempite le bottiglie di olio, chiudetele con il tappo e conservatele al buio fino al momento di metterle sotto l’albero, ovviamente agghindate con fantasia!

IMG_2057