Pasta Ricette invernali

LASAGNA PRIMAVERA

L’altro giorno mi sono avventurata al mercato di Sant’Ambrogio. Dico avventurata perchè con questo pancione e Ugo che tira a destra e a sinistra eccitato da altri cani, pezzettini di cibo in terra e punti vari dove fare pipì è stata un’impresa titanica fare la spesa. Per fortuna Maurizio, titolare del mio banco di riferimento, mi ha tenuto lì tutti i sacchetti e poi me li ha anche caricati in macchina, altrimenti con tutte le verdure che ho acquistato non so davvero come avrei fatto…mi dimentico (quasi) che ho una mega panza. La prima ricetta a base dei miei acquisti è la lasagna in bianco con le verdure. Ho sempre avuto un debole per la versione bianca della lasagna, ma non ho mai trovato quella che mi si addiceva di più, ci sono sempre elementi che non vorrei, tipo i peperoni, la salsa di pomodoro, le melanzane. Alla fine me la sono preparata da sola, delicata, assolutamente bianca e rigorosamente a base di verdure primaverili, con l’aggiunta di qualche fetta di caprino, nascosto in giro, per trovare la sorpresa in alcuni bocconi.

INGREDIENTI PER 6 PERSONE

250 gr di pasta per lasagne sottile (che non richiede la precottura)

500 gr circa di besciamella (vedi la ricetta per farla perfetta)

4 carote

4 zucchine

2 porri

½ mazzo di asparagina

1 ciuffo di prezzemolo

1 ciuffo di maggiorana (facoltativa)

2 cucchiai di parmigiano grattugiato

9 fettine di caprino semi stagionato

sale

pepe

olio extravergine d’oliva

PREPARAZIONE

Mondate carote e zucchine e grattugiatele con i fori larghi di una grattugia, o meglio ancora con il robot da cucina, tagliate a rondelle non troppo sottili il porro, eliminate la base del gambo degli asparagi e tagliateli a bastoncini di circa 1 cm lasciando le punte intere. Versate un giro abbondante di olio in un’ampia padella, fatelo scaldare e rosolate le verdure per circa 5 minuti a fiamma alta, regolando di sale, pepe e aggiungendo alla fine le erbe tritate (prezzemolo e maggiorana).

Utilizzate una pirofila o uno stampo da plumcake (io preferisco il secondo perchè mi viene una lasagna più alta e farcita, essendo lo stampo più stretto) per formare la lasagna. Iniziate con due fogli di pasta leggermente sovrapposti, cospargeteli con uno strato di besciamella alto un paio di mm, proseguite con qualche cucchiaiata di verdure saltate ben distribuite sulla besciamella, mettete sopra altri due fogli di pasta, besciamella, verdure e qui anche tre fettine di caprino, proseguite in questo modo fino all’ultimo strato che ricoprirete di besciamella e di parmigiano per gratinare la superficie. Infornate a 200 C° per 20 minuti.

Pillole in cucina

BESCIAMELLA A REGOLA D’ARTE

C’è chi è un esperto mondiale e chi invece non l’ha mai preparata, o addirittura chi non sa la differenza tra besciamella e panna da cucina…io personalmente rientro nella categoria di quelli che appena pronta ne divorano una cucchiaiata. E poi dove va messa?? Nelle lasagne è il più classico degli usi, ma anche nelle torte salate per amalgamare l’impasto o se preparate dei fagottini di pasta fillo, oppure per gratinare le verdure in forno…con la besciamella i finocchi cotti passano in un lampo da essere tristi a diventare divini!

Ma concentriamoci su come si prepara. E’ una salsa semplicissima a base di tre ingredienti principali: latte, burro e farina, con in più l’aggiunta di alcuni condimenti che sono sale e noce moscata. Da qui poi ci si potrebbe sbizzarrire per aromatizzarla con varie spezie ma per ora rimarrei sul classico.

Più che di dosi qui si parla di proporzioni che devono essere sempre:

10 burro, 10 farina, 100 latte.

Se per esempio avete 1 lt di latte, userete 100 gr di burro e 100 gr di farina, così sappiate che vi verrà una montagna di besciamella, io di solito mi attengo alle dosi: 50 gr di burro, 50 gr di farina e 500 ml di latte.

Scaldate leggermente il latte in un pentolino con la noce moscata (a piacere ma non troppa), in un’altro pentolino fate sciogliere dolcemente il burro, aggiungete la farina, mai in una volta sola ma a più riprese e meglio ancora setacciandola con un colino, tipo quello per lo zucchero a velo.

Mescolate il composto di farina e burro, che si chiama roux, con una frusta fnchè non si scurisce leggermente e diventa dorato, aggiungete il latte caldo ma non bollente un po’ per volta, in modo che venga assorbito dal roux senza formare grumi, e proseguite la cottura a fiamma bassa, continuando a mescolare per 10 minuti e regolando di sale.

Non fermatevi prima anche se vi sembra di avere già una salsa liscia e cremosa, perchè la farina si deve cuocere altrimenti si sentirà solo il suo sapore. Infine se dovesse risultare troppo densa allungatela con altro latte caldo.

Poi, siccome dovrete assaggiarla per essere sicuri che non sia insipida, armatevi di cucchiaio e affondatelo nella salsa.

Il trucco per capire se è davvero perfetta?!! La besciamella deve “velare” il cucchiaio!

Ricette invernali Riso

ORZO AGLI ASPARAGI E STRACCHINO FILANTE

L’altro giorno dall’ortolano ho finalmente trovato l’asparagina nostrana (quegli asparagi molto sottili
che arrivano dai nostri campi invece che da chissà dove), primo segno di primavera, che inaugurerà,
lo dico subito, una moltitudine di piatti a base di verdure! Con questo meraviglioso ortaggio ci sono
due o tre piatti fondamentali da preparare e assolutamente semplici. Prima fratte la frittatina, un
grande classico, e poi il risotto. Ora come ormai anche i muri sanno io il riso lo devo evitare ancora
per un mesetto e quindi ripiego, comunque con piacere, sull’orzo. Questa volta non l’ho risottato per
mancanza di tempo ma ho deciso di preparare una versione veloce mantecando il tutto con lo
stracchino.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

250 gr di orzo perlato
½ mazzo di asparagina
1 ciuffo di prezzemolo
qualche foglia di basilico
50 gr di stracchino
sale
pepe
olio extravergine d’oliva

PREPARAZIONE

Tagliate l’asparagina a bastoncini corti, lasciando intere le punte. Fatela sbollentare in acqua
leggermente salata per 3 minuti, versando prima i gambi e dopo un minuto le punte. Scolatela e
passatela sotto l’acqua fredda per mantenerla bella verde. Sciacquate bene l’orzo e lessatelo
nell’acqua degli asparagi per 10 minuti circa (il tempo esatto è sempre riportato sulla confezione).
Scolatelo e passatelo in una padella ben calda sporcata con un giro d’olio d’oliva, aggiungete
l’asparagina, il prezzemolo tritato e qualche foglia di basilico, saltate per pochi istanti, regolate di
sale e infine unite lo stracchino a fiamma spenta, mescolate bene e servite guarnendo con una foglia
di basilico e una macinata di pepe.

Carne Ricette invernali

SCALOPPINE DI POLLO ALL’AVOCADO E LIME

A vedere gli ingredienti sembrerebbe la solita ricetta etnica e invece è un piatto che si prepara come le più classiche delle scaloppine al vino bianco e limone. L’avocado, che ho sempre adorato, è uno dei cibi che fanno benissimo in gravidanza (non mangiatene 1 intero al giorno però!!) e invece dei soliti guacamole o insalata questa volta ho deciso di provare ad unirlo alle classiche scaloppine di pollo, che da sole sinceramente dopo un po’ a me iniziano far venire una gran tristezza…ma che così ritornano ad essere un piatto goloso e divertente!!

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

400 gr di scaloppine di pollo

1 avocado maturo ma compatto

1 ciuffetto di prezzemolo

1 lime

100 ml di vino bianco

sale

½ cucchiaino di peperoncino secco

olio extravergine d’oliva

PREPARAZIONE

Scaldate un giro d’olio in una padella insieme al peperoncino, aggiungete le scaloppine e fatele rosolare bene su entrambi i lati per circa 5 minuti in tutto, regolate di sale e sfumate con il vino bianco, quando sarà evaporato bagnate con succo di lime, lasciate cuocere per altri 5 minuti. Nel frattempo tagliate l’avocado a fette oblique, dopo averlo sbucciato e diviso a metà per eliminare il nocciolo. Unite le fette di avocado e il prezzemolo tritato al pollo e saltate brevemente per qualche istante, giusto il tempo di far scaldare il frutto esotico. Servite con una spruzzata ulteriore di succo di lime per un gusto più intenso.

Ricette invernali Verdure

ROASTED VEGGIES AL LIME E PEPERONCINO

Il lunedì mattina sono sempre di corsa, cosa abbastanza difficile per me che adesso appena muovo un passo resto a fiato corto, perchè devo sbrigare le eventuali commissioni prima di andare in piscina a fare la balena con le altre future mamme. Ormai ho imparato che mi devo preparare il pranzo prima di uscire perchè al rientro sono più famelica di Shere Khan e poi crollo definitivamente sul divano senza possibilità di ripresa. Questa settimana ho deciso di passare dal minestrone di verdure (dopo 10 giorni che inizio il pasto così non ne potevo sinceramente più!) alle mie amate verdure arrostite. E già che ci sono ne ho preparata una teglia abbondante per poterle mangiare per due o tre giorni, così ad ogni pasto mi basta aggiungere proteine e carboidrati in varia misura e sono a posto, anche perchè ormai ho raggiunto i 12 kg di pancia e mi hanno già detto che nel prossimo mese sono destinata a lievitare come la pasta madre del fornaio…quindi vorrei far crescere solo i piccini ed evitare di mettere altro grasso sulle cosce, perchè già così mi sento un macigno!

INGREDIENTI PER 1 TEGLIA

500 gr di zucca gialla

200 gr di fagiolini verdi

1 broccolo piccolo

1 cespo di radicchio tardivo

olio extravergine d’oliva

sale

peperoncino secco

rosmarino

1 lime

PREPARAZIONE

Tagliate la zucca a pezzettoni senza togliere la buccia, conditela in una ciotola con un giro d’olio, un spruzzata di succo di lime, sale e peperoncino a piacere. Sistematela da una parte sulla teglia del forno e infornate a 180 C° ventilato per 10 minuti. Nel frattempo eliminate le punte dei fagiolini e ricavate le cimette di broccolo, condite anche queste verdure nello stesso modo della zucca e, passati i 10 minuti infornatele, di fianco alla zucca. Tagliate il radicchio in 4 parti e, trascorsi altri 10 minuti, procedete come prima. Terminate la cottura per gli ultimi 10 minuti (30 in tutto) e fate raffreddare prima di mettere in una vaschetta per conservarle. Al momento di servire scaldate le verdure in forno e irroratele con ancora un goccio di succo di lime.