Browsing Category

Verdure

Ricette primaverili Verdure

PATE’ DI CARCIOFINI LAMPO

Pancia gigante, ore 18.45, alle 19.00 arrivano il consorte affamato e il commercialista per ritirare dei documenti. Che gli offro?! Lampo di genio: faccio un patè di carciofini super rapido!! Avevo in dispensa mezzo barattolo di carciofini sott’olio maremmani molto buoni, ma ogni anno va a finire che restano li per troppo tempo e poi devo sempre gettarne via un po’. Adesso poi arriva la nuova produzione primaverile e non voglio perdermela. Quindi quelli che ho vanno finiti ma se li metto in una ciotolina e via la gente li mangia sempre meno volentieri che spalmati su un bel crostino (oppure grande alternativa se dovete farvi un panino, sfruttarli con prosciutto cotto e maionese fatta in casa). Il resto degli ingredienti che butto dentro al bicchiere del minipimer sono presi dal frigo o dai vasi di erbe aromatiche. Tempo di esecuzione con tanto di foto per il blog 7 minuti netti!

INGREDIENTI PER 1 CIOTOLINA

100 gr di carciofini sott’olio + 1 cucchiaio del loro olio (se è di buona qualità)

2 cucchiai di yogurt bianco

3 foglie di menta fresca

3 steli di erba cipollina

1 macinata di pepe nero

PREPARAZIONE

Niente di più semplice…mettete tutti gli ingredienti nel bicchiere del minipimer e frullate, aggiungete un filo d’olio o un altro mezzo cucchiaio di yogurt se vi sembra troppo denso, lasciate la consistenza leggermente granulosa e rustica.

Ricette primaverili Verdure

INSALATA DI PUNTARELLE COLORATA

In questi ultimi giorni da panzona sono proprio arrivata alla frutta…anzi alla verdura! Che ormai mangio cruda per fare prima. Non arrivo tanto bene neanche ai fornelli, soprattutto quelli verso il muro e quindi cucinare è diventato abbastanza proibitivo. Questo ovviamente non mi impedisce di cercare alternative sfiziose ai piatti classici, come l’insalata di puntarelle, buonissima nella sua semplicità di condimento a base di acciughe, ma che ho deciso di arricchire con ingredienti del sud: pomodori secchi, mandorle, pistacchi e pinoli. Ho trovato in dispensa una confezione di pomodori secchi aromatizzati alle mandorle e pistacchi, che avevo comprato quest’estate al mercato di Palermo, è bastato tritate tutto insieme e mescolarlo alle puntarelle per ottenere un’insalata diversa e molto saporita. Inoltre l’ho fatta assaggiare a mia suocera e ho scoperto che non aveva mai mangiato le puntarelle crude, anzi utilizzava solo le foglie (ovvero la cicoria) bollite o saltate e scartava il cuore che invece è la mia parte preferita. Quindi se incrociate delle puntarelle (vedi foto sotto se non sapete cosa sono) fatevi una bella insalata croccante!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

1 cespo di puntarelle

4 fette di pomodori secchi

1 cucchiaino di mandorle a scaglie

1 cucchiaino di pistacchi tritati grossolanamente

1 cucchiaio di pinoli

4 filetti di acciuga

sale

PREPARAZIONE

Mondate le puntarelle, dividetele e tagliatele a striscioline verticali. Lasciatele in acqua ghiacciata con una spruzzata di limone fino al momento di condirle. Mettete i pomodori secchi sul tagliere insieme alle mandorle a scaglie e alle acciughe e tritate grossolanamente. Al momento di servire scolate e asciugate le puntarelle e conditele con il trito di pomodori, mandorle e acciughe, aggiungete i pinoli e i pistacchi, un giro d’olio e un pizzico di sale (poco perchè ci sono già i pomodori secchi e le acciughe che danno sapidità). Il condimento va aggiunto alla fine perchè le puntarelle tendono a rilasciare acqua a contatto con il sale e altrimenti vi ritrovate un guazzetto in fondo alla ciotola.

Ricette invernali Verdure

FOGLIE DI BARBABIETOLA SAUTE’

Della serie “non si butta via nulla”!! Se le barbabietole vengono considerate poco, figuriamoci le loro foglie, che in realtà sono ottime sia crude che cotte e più belle anche da vedere rispetto per esempio agli spinaci, con quelle venature rosso rubino che le attraversano al centro. Se poi dovete abbuffarvi di verdura come me che devo tenere a bada la glicemia ogni ortaggio va sperimentato. In generale dovremmo tutti mangiare più verdura ma spesso ci manca il tempo e la voglia di prepararla, ecco perchè questa ricetta si fa letteralmente in 5 minuti ed è più buona e sana di tanti intrugli.

L’altro giorno ho comprato le barbabietole al mercato (che ho cucinato al cumino, vedi post precedente) e avevano queste meravigliose foglie ancora fresche e croccanti, perfette per essere saltate in padella, ma se proprio vi fa fatica sono ottime anche crude in insalata, l’importante è eliminare la base del gambo rossa che rimane sempre un po’ troppo coriacea, ma che comunque si può usare per colorare e insaporire un brodo!

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

le foglie di 4 o 5 barbabietole

1 spicchio d’aglio

sale

pepe

1 spicchio di limone

olio extravergine d’oliva

PREPARAZIONE

Lavate le foglie di barbabietola e fatele asciugare su della carta da cucina. Eliminate la base del gambo rosso. Fate rosolare lo spicchio d’aglio in padella con un giro d’olio d’oliva e quando è ben caldo aggiungete la verdura, saltate in padella per 2/3 minuti regolando di sale (attenzione mettetene poco perchè cuocendo la quantità di fogliame si riduce molto e dopo rischia di essere salatissimo), giusto il tempo di far appassire leggermente le foglie e servite condendole con una macinata di pepe, altro sale (solo se necessario) e una spruzzata di limone. Esattamente come fareste con i classici spinaci saltati.

Ricette invernali Verdure

BARBABIETOLE AL CUMINO

Nella mia incetta di verdure al mercato ho finalmente trovato anche le barbabietole, che vengono notoriamente bistrattate da tutti gli ortolani e che invece io mangerei in continuazione (vedi in effetti almeno altre 3 ricette con questo tubero sul blog!). Ultimamente sempre per colpa di questi maledetti zuccheri devo stare attenta e non posso farne una scorpacciata ma, dopo aver rinunciato a dolci, riso, patate ecc..almeno due misere barbabietole di contorno lasciatemele mangiare!! Mi piace moltissimo abbinarle con le spezie perchè si crea quel mix forte e dolciastro tipico della cucina orientale, soprattutto indiana direi, che secondo me procura anche un senso di sazietà e soddisfazione maggiore rispetto alle classiche verdure saltate.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

4 o 5 barbabietole del contadino (abbastanza piccole)

il succo di ½ limone

1 cucchiaino colmo di semi di cumino

1 spicchio d’aglio

sale

pepe

olio extravergine d’oliva

PREPARAZIONE

Pulite le barbabietole ed eliminate le foglie (non buttatele sono ottime saltate!), sbucciatele e tagliatele a spicchi più o meno tutti della stessa grandezza. Scaldate un giro di olio d’oliva in padella e fatevi rosolare l’aglio in camicia e i semi di cumino, aggiungete dopo qualche istante gli spicchi di barbabietola e proseguite la cottura a fuoco medio, arrostendo così le verdure, per circa 10 minuti. Regolate di sale e pepe e bagnate con il succo di limone. Proseguite la cottura per altri 5 minuti (qualcuno in più se gli spicchi sono grossi), assaggiate e aggiungete altro sale se necessario e servite come contorno croccante e profumato!

Ricette invernali Verdure

ROASTED VEGGIES AL LIME E PEPERONCINO

Il lunedì mattina sono sempre di corsa, cosa abbastanza difficile per me che adesso appena muovo un passo resto a fiato corto, perchè devo sbrigare le eventuali commissioni prima di andare in piscina a fare la balena con le altre future mamme. Ormai ho imparato che mi devo preparare il pranzo prima di uscire perchè al rientro sono più famelica di Shere Khan e poi crollo definitivamente sul divano senza possibilità di ripresa. Questa settimana ho deciso di passare dal minestrone di verdure (dopo 10 giorni che inizio il pasto così non ne potevo sinceramente più!) alle mie amate verdure arrostite. E già che ci sono ne ho preparata una teglia abbondante per poterle mangiare per due o tre giorni, così ad ogni pasto mi basta aggiungere proteine e carboidrati in varia misura e sono a posto, anche perchè ormai ho raggiunto i 12 kg di pancia e mi hanno già detto che nel prossimo mese sono destinata a lievitare come la pasta madre del fornaio…quindi vorrei far crescere solo i piccini ed evitare di mettere altro grasso sulle cosce, perchè già così mi sento un macigno!

INGREDIENTI PER 1 TEGLIA

500 gr di zucca gialla

200 gr di fagiolini verdi

1 broccolo piccolo

1 cespo di radicchio tardivo

olio extravergine d’oliva

sale

peperoncino secco

rosmarino

1 lime

PREPARAZIONE

Tagliate la zucca a pezzettoni senza togliere la buccia, conditela in una ciotola con un giro d’olio, un spruzzata di succo di lime, sale e peperoncino a piacere. Sistematela da una parte sulla teglia del forno e infornate a 180 C° ventilato per 10 minuti. Nel frattempo eliminate le punte dei fagiolini e ricavate le cimette di broccolo, condite anche queste verdure nello stesso modo della zucca e, passati i 10 minuti infornatele, di fianco alla zucca. Tagliate il radicchio in 4 parti e, trascorsi altri 10 minuti, procedete come prima. Terminate la cottura per gli ultimi 10 minuti (30 in tutto) e fate raffreddare prima di mettere in una vaschetta per conservarle. Al momento di servire scaldate le verdure in forno e irroratele con ancora un goccio di succo di lime.