Dolci Ricette primaverili

FRUTTA POP

L’altra giorno era il compleanno del santo che mi sopporta ogni giorno…mio marito! Normalmente sarei io a sopportare lui ma da quando sono incinta in effetti il suo carico di pazienza è dovuto notevolmente aumentare. Era una serata normalissima, noi due a casa, cena e serie tv. Però mi dispiaceva non avere niente per festeggiare e così mi sono inventata qualcosa con quello che avevo. Gli stecchini con la frutta al cioccolato fanno sempre scena e andavano bene anche per me che non mi posso permettere un dolce vero e proprio (non è che potevo fargli una torta e starlo a guardare, non sono così masochista!). Sentire la cioccolata che scrocchiava sotto i denti è stata pura libidine, era una vita che non ne assaggiavo un pezzettino.

INGREDIENTI PER 20 STECCHINI

10 fragole

2 banane (ma potete scegliere anche altra frutta a seconda della stagione, basta che non sia troppo umida in superficie)

100 gr di cioccolato fondente al 75%

20 spiedini di legno

PREPARAZIONE

Pulite le fragole lasciandole intere e tagliate le banane in 10 fette oblique, poi inserite ogni frutto in uno stecchino (le fragole con la punta verso l’alto) e tenete da parte. Fate sciogliere il cioccolato in un pentolino a bagnomaria. Se avete un termometro inseritelo nel pentolino stando attenti a non superare i 45 C°, togliete il cioccolato dal bagnomaria, inserite il pentolino in una ciotola con acqua e ghiaccio (o acqua molto fredda) e mescolate finchè non raggiungete i 32 C° circa. A questo punto avete bene o male temperato la cioccolata in casa e siete pronti per immergervi gli stecchini con la frutta. Se non avete un termometro da cucina potete anche fare a occhio: quando sciogliete il cioccolato tenete la fiamma bassa e toglietelo dal bagnomaria poco prima che sia del tutto sciolto, quando lo passate nella ciotola con acqua e ghiaccio inserite un dito e verificate che la temperatura sia inferiore a quella della vostra mano o più semplicemente che la cioccolata sia ancora lucida ma che “veli” in modo più abbondante il mestolo.

Inserite un frutto alla volta nel cioccolato fuso cercando di non immergerlo completamente, ruotatelo e sollevatelo sempre ruotando finchè il cioccolato non si rapprende. Sistemate gli stecchini in piedi in un vaso riempito di sale grosso, così avrete anche l’effetto bouquet! Conservate al fresco fino al momento di servire.

Pasta Ricette primaverili

MEZZI PACCHERI CON ZUCCHINE E PANCETTA MANTECATI AL PECORINO

Certe sere mi capita di rimanere da sola a casa perchè il consorte è fuori per lavoro ma anche per svago. E siccome la mia autonomia al ristorante è ormai limitata esco molto meno, soprattutto perchè altrimenti sono costretta a fare delle passeggiate per diminuire il tempo che sto seduta su una sedia e sembro una pazza che si aggira tra i tavoli, oltre a spaventare i commensali con la mia panza ormai gigante. Stare a casa da sola significa di solito “avanzi”, perchè non mangio molto e mi arrangio con quello che trovo, solo che certe volte mi viene proprio voglia di una roba golosa…come ieri che ho aperto il frigo e ho trovato della pancetta che stava per scadere (chissà cosa ci volevo preparare che poi ho dimenticato…), un pezzo di pecorino ai semi di finocchio un o’ secco e un avanzo di paccheri…lo so la pasta e basta la sera non va bene per il diabete ma se la condite molto e aumentate gli altri ingredienti rispetto alla quantità di pasta alla fine ve la cavate. Quindi tante zucchine oltre alla pancetta, un buon pecorino stagionato e zero pane dopo, cominciando il pasto con una bella insalata e poi siete sazi, felici e tranquilli.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

160 gr di mezzi paccheri

4 o 6 zucchine chiare (a seconda della dimensione)

100 gr di pancetta dolce a cubetti piccoli

50 gr di pecorino stagionato grattugiato

sale

pepe

olio extravergine d’oliva

PREPARAZIONE

Lavate le zucchine, mondatele e tagliatele in 4 parti verticalmente, poi a listarelle oblique. Scaldate una padella senza niente sul fuoco e aggiungete la pancetta, fatela rosolare finchè non è bella abbrustolita, eliminate parte del grasso, se ne ha buttato fuori molto, e aggiungete le zucchine, regolate con un pizzico di sale (poco) e pepe e continuate a saltare il condimento per un paio di minuti (la zucchina deve rimanere croccante). Cuocete la pasta in abbondante acqua salata e nel frattempo grattugiate il pecorino. Scolate la pasta al dente e versatela nella padella del condimento con un mestolo di acqua di cottura, saltate a fiamma viva per renderla più cremosa, poi spegnete il fuoco e aggiungete il pecorino, continuando a saltare. Servite con una macinata di pepe finale e ancora un po’ di pecorino se vi va.

Ricette invernali Verdure

FOGLIE DI BARBABIETOLA SAUTE’

Della serie “non si butta via nulla”!! Se le barbabietole vengono considerate poco, figuriamoci le loro foglie, che in realtà sono ottime sia crude che cotte e più belle anche da vedere rispetto per esempio agli spinaci, con quelle venature rosso rubino che le attraversano al centro. Se poi dovete abbuffarvi di verdura come me che devo tenere a bada la glicemia ogni ortaggio va sperimentato. In generale dovremmo tutti mangiare più verdura ma spesso ci manca il tempo e la voglia di prepararla, ecco perchè questa ricetta si fa letteralmente in 5 minuti ed è più buona e sana di tanti intrugli.

L’altro giorno ho comprato le barbabietole al mercato (che ho cucinato al cumino, vedi post precedente) e avevano queste meravigliose foglie ancora fresche e croccanti, perfette per essere saltate in padella, ma se proprio vi fa fatica sono ottime anche crude in insalata, l’importante è eliminare la base del gambo rossa che rimane sempre un po’ troppo coriacea, ma che comunque si può usare per colorare e insaporire un brodo!

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

le foglie di 4 o 5 barbabietole

1 spicchio d’aglio

sale

pepe

1 spicchio di limone

olio extravergine d’oliva

PREPARAZIONE

Lavate le foglie di barbabietola e fatele asciugare su della carta da cucina. Eliminate la base del gambo rosso. Fate rosolare lo spicchio d’aglio in padella con un giro d’olio d’oliva e quando è ben caldo aggiungete la verdura, saltate in padella per 2/3 minuti regolando di sale (attenzione mettetene poco perchè cuocendo la quantità di fogliame si riduce molto e dopo rischia di essere salatissimo), giusto il tempo di far appassire leggermente le foglie e servite condendole con una macinata di pepe, altro sale (solo se necessario) e una spruzzata di limone. Esattamente come fareste con i classici spinaci saltati.

Ricette invernali Verdure

BARBABIETOLE AL CUMINO

Nella mia incetta di verdure al mercato ho finalmente trovato anche le barbabietole, che vengono notoriamente bistrattate da tutti gli ortolani e che invece io mangerei in continuazione (vedi in effetti almeno altre 3 ricette con questo tubero sul blog!). Ultimamente sempre per colpa di questi maledetti zuccheri devo stare attenta e non posso farne una scorpacciata ma, dopo aver rinunciato a dolci, riso, patate ecc..almeno due misere barbabietole di contorno lasciatemele mangiare!! Mi piace moltissimo abbinarle con le spezie perchè si crea quel mix forte e dolciastro tipico della cucina orientale, soprattutto indiana direi, che secondo me procura anche un senso di sazietà e soddisfazione maggiore rispetto alle classiche verdure saltate.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

4 o 5 barbabietole del contadino (abbastanza piccole)

il succo di ½ limone

1 cucchiaino colmo di semi di cumino

1 spicchio d’aglio

sale

pepe

olio extravergine d’oliva

PREPARAZIONE

Pulite le barbabietole ed eliminate le foglie (non buttatele sono ottime saltate!), sbucciatele e tagliatele a spicchi più o meno tutti della stessa grandezza. Scaldate un giro di olio d’oliva in padella e fatevi rosolare l’aglio in camicia e i semi di cumino, aggiungete dopo qualche istante gli spicchi di barbabietola e proseguite la cottura a fuoco medio, arrostendo così le verdure, per circa 10 minuti. Regolate di sale e pepe e bagnate con il succo di limone. Proseguite la cottura per altri 5 minuti (qualcuno in più se gli spicchi sono grossi), assaggiate e aggiungete altro sale se necessario e servite come contorno croccante e profumato!

Dolci Ricette invernali

TORTA DI CASTAGNE SENZA ZUCCHERO

Ecco un dolce da dieta vera…non c’è neanche un grammo di zucchero! Partendo dalla ricetta del castagnaccio, che appunto si fa con farina di castagne e acqua, senza aggiunta di zucchero, mi sono ingegnata per realizzare un plumcake alle mele. Il risultato è ottimo se siete a dieta o stecchetto da zucchero. Intendiamoci non vi aspettate di mangiare qualcosa di paragonabile al ciambellone o alla torta di cioccolato perchè non è così. Però inzuppato in un bicchiere di latte a colazione o merenda è un ottimo compromesso per farsi una coccola. Io per diversi giorni (è una torta che si conserva bene) mi sono sentita sollevata e al riparo dalla tentazione di frittele di carnevale and co.

Continuo a desiderare ardentemente una fetta gigante di cheesecake, crostata o cioccolato ma per il momento mi accontento soddisfatta e con non troppi sensi di colpa!

INGREDIENTI PER 1 STAMPO DA PLUMCAKE

250 gr di farina di castagne

80 ml di olio d’oliva

2 uova

150 ml di latte

1 bustina di lievito vanigliato

2 mele

PREPARAZIONE

In una planetaria, o a mano in un’ampia ciotola, mescolate la farina con l’olio, aggiungete le uova leggermente sbattute, il latte e il lievito. Amalgamate bene gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo, denso ma non troppo duro (eventualmente aggiungete ancora un po’ di latte).

Sbucciate le mele e tagliatele prima a spicchi e poi a fettine sottili, mescolatene metà all’impasto. Versate quest’ultimo nello stampo da plumcake coperto di carta forno leggermente unta. Infilate sulla superficie le restanti fettine di mela e infornate a 170 C° per 40 minuti.

Lasciate raffreddare prima di toglierlo dallo stampo e affettarlo.