Browsing Tag

Carne

Carne

SUPER CHINA RAVIOLI

Sarà l’avvento dell’Expo che porterà a Milano le cucine di tutto il mondo, o la primavera che ci regala un sacco di spezie fresche, ma il desiderio di cucina etnica da qualche giorno mi assilla. Ecco la versione golosa dei più classici ravioli al vapore, per certi versi sono addirittura più facili da preparare! Basta mescolare tutti gli ingredienti con vigore “sporcandosi le mani” e avere un po’ di pazienza nel chiudere questi ottimi fagottini uno per uno.  ingredienti ravioli alla piastra

INGREDIENTI per 30 ravioli
350 gr di carne di maiale tritata
4 cipollotti
2 cucchiaini di zenzero tritato
1 uovo leggermente sbattuto
1 cucchiaio di salsa di soia
2 cucchiaini di sakè (facoltativo)
2 cucchiaini di mirin (facoltativo)
30 fogli di pasta per ravioli
2 cucchiaini di olio vegetale sale

seasoning ravioli

Mescolate in una ciotola la carne, il cipollotto tritato, lo zenzero, l’uovo, la salsa di soia, il mirin e il sakè. Se necessario regolate di sale. Stendete i dischi di pasta su un tagliere e metteteci al centro 2 cucchiaini di farcia. Spennellate i bordi dei ravioli con un po’ di acqua, chiudeteli pizzicando i bordi e formando delle pieghe. Fateli dorare nell’olio caldo evitando che si tocchino tra loro, unite un dito d’acqua, coprite e proseguite la cottura ancora per 5 minuti. Servite ancora caldi con salsa di soia e salsa chili dolce.

Carne

BOEUF BOURGUIGNON

Omaggio a Julia Child e ad una cucina francese un po’ desueta ma gustosissima. Per chi non lo conoscesse si tratta di uno stufato di carne cotto nel vino rosso di Borgogna. Ci vuole tempo, diciamo che è un piatto riservato al week end, la lunga attesa comunque viene ripagata dall’incredibile tenerezza della carne e retrogusto al vino che ha avvolto tutto il sugo. La versione che vi propongo deriva dalla ricetta del mio amico Elia, che a sua volta l’ha ricevuta da una vera nonna francese, ho fatto solo qualche piccola modifica basata sulle mie personali preferenze riguardo a funghi e verdura.

boeuf bourguignon
INGREDIENTI per 4 persone
1,5 kg di sorra di manzo (detta anche cappello del prete)
1 lt di vino rosso di Borgogna
160 gr di pancetta affumicata a cubetti
4 carote
4 coste di sedano
200 gr di cipolline borettane
200 gr di funghi pioppini (al posto dei più francesi champignon)
1 mazzetto di odori (salvia, rosmarino e alloro)
50 gr di burro
sale
farina
pepe

Pulite la carne dalle parti più callose e tagliatela a cubettoni. Tagliate le carote a bastoncini, il sedano a tocchetti e uniteli in un’ampia boule alle cipolline e alla carne, sistemate al centro il mazzetto di odori e irrorate con tutto il vino. Lasciate riposare la carne nel vino per almeno 2 ore (6 sarebbe il massimo), poi scolatela dalla marinata e asciugatela bene con della carta da cucina, passatela nella farina e mettetela a rosolare in pentola con il burro.

(piccola parentesi sulla pentola: dovrebbe essere un tegame in ghisa tipo Staub o Le Creuset, se non ce l’avete vi consiglio vivamente di acquistarlo, costa un po’ ma è eterno e perfetto per molte preparazioni)

DSC_3282

Fate sigillare la carne su tutti i lati e toglietela dalla pentola, al suo posto mettete le verdure scolate dalla marinatura, il mazzetto di odori e la pancetta, fate rosolare per qualche istante, poi rimettete la carne, aggiungete i pioppini puliti e privi di radice, condite con un pizzico di sale e una macinata di pepe e irrorate il tutto con il vino della marinata. Coprite e fate cuocere dolcemente per circa 3 ore, alla fine la vorstra boeuf bourguignon dovrebbe essere avvolta da un sugo denso, se così non fosse potete farla andare ancora un poco senza coperchio. Servite direttamente la cocotte in tavola e accompagnate con svariate fette di pane!

Carne Senza categoria Spuntini

CLUB BURGER

Dopo giorni di lavoro che mi hanno portata via dai fornelli, finalmente una nuova ricetta. Perfetta se ti devi arrangiare con gli avanzi del frigorifero, ma anche ottima per proporre un panino alternativo. Mix dei noti hamburger e club sandwich, gli ingredienti sono classici: manzo, insalata, cipolla e pomodoro, ma non esitate a sbizzarrirvi con l’aggiunta di formaggio filante, una terza fetta di pane, pancetta e così via. Più viene alto più sarà di impatto, poi però allenate la mandibola perchè azzannarlo è un lavoro per professionisti!

club burger

INGREDIENTI per 4 club burger
8 fette di pane a cassetta ai 5 cereali
800 gr di macinato di manzo
qualche foglia di insalata
2 pomodori maturi
1 cipolla di tropea
ketchup
senape
maionese
sale
pepe
olio evo

Iniziate preparando le verdure: tagliate i pomodori orizzontalmente a fette non troppo alte, fate lo stesso con la cipolla e dividete gli anelli, lavate e asciugate l’insalata (meglio se radicchio o lattughino) e insieme ai pomodori conditela con olio e sale. Aromatizzate leggermente la carne con un pizzico di sale e una macinata di pepe, poi formate i 4 hamburger, metteteli a cuocere in padella con un filo d’olio a fiamma alta (per una cottura al sangue saranno necessari 2,5 minuti per lato). Nel frattempo tostate le fette di pane che dovranno essere croccanti e calde. Sistemate su 4 fette di pane una foglia di insalata, una fetta di pomodoro e qualche anello di cipolla, poi sovrapponete l’hamburger e copritelo di nuovo con cipolla, pomodoro e insalata, finite con ketchup, senape e maionese a piacere. Chiudete il club burger con l’altra fetta di pane e tagliatelo diagonalmente.

Carne Senza categoria

VOGLIA DI VITELLO TONNATO…ALL’AVOCADO

Quando viene  voglia di vitel tonnè non c’è scampo, va mangiato! Se poi sei abituata alla ricetta della nonna è meglio cercare delle varianti piuttosto che tentare di replicare la perfezione e confrontarsi poi con la certezza del fallimento. Le premesse comunque sono fondamentali: un gran bel pezzo di girello di vitello da latte, un buon tonno sott’olio, possibilmente conservato in vetro, e un brodo fatto in casa.

vitello

INGREDIENTI
500 gr di girello di vitello
1 carota
1 costa di sedano
1/2 cipolla
1 litro di brodo vegetale
150 gr di tonno sottolio
1 cucchiaino di capperi
5 filetti di acciuga
1 avocado maturo
olio evo
vino bianco
sale
pepe

vitello tonnato

Tritate finemente la carota, il sedano e la cipolla e metteteli a soffriggere delicatamente in un tegame dai bordi alti con due pezzettini di tonno e un filetto di acciuga (trucco della nonna!), dopo qualche minuto aggiungete il vitello legato con lo spago e fatelo rosolare con le verdure per pochi istanti, giusto il tempo di sigillarlo, e aggiungete un pizzico di sale e una macinata di pepe. Sfumate con il vino bianco e una volta evaporato, versate in pentola il brodo fino a che non raggiunge la metà del girello, coprite con il coperchio e lasciate cuocere per un’ora. A cottura ultimata lasciate raffreddare la carne in una ciotola insieme al suo sugo. Nel frattempo mettete nel bicchiere del mixer il tonno, le acciughe, i capperi e metà dell’avocado e frullateli aggiungendo via via parte del liquido di cottura del vitello, continuate finchè non otterrete una crema liscia e non troppo liquida. A questo punto potete prelevare il girello dal suo sugo e affettarlo finemente, sistematelo su un vassoio e bagnatelo leggermente con del liquido di cottura, ricopritelo con la salsa tonnata, aiutandovi con una spatola. Finite guarnendo con delle fettine di avocado ricavate dall’altra metà, coprite con la pellicola e conservate in frigo fino al momento di consumarlo. Con la salsa che sicuramente avanzerà preparatevi il giorno dopo un bel panino con l’aggiunta di pomodoro e avocado. Oppure come faccio io aprite il frigo e affondate delle fette di pane nella salsa direttamente dal frigo durante le fami notturne!

Carne

CONIGLIO FAR EAST

Ecco un esempio perfetto per cercare di svuotare il frigorifero o il freezer prima delle vacanze estive: un ingrediente principale e tante spezie che non dovrebbero mancare mai in cucina, e soprattutto non si sciupano se abbandonate durante il torrido Agosto.  Io ho trovato un mezzo coniglio nel congelatore che era proprio un peccato sprecare, ricordatevi però che questa ricetta va benissimo anche con il pollo, valida alternativa per chi, specialmente fuori dalla Toscana, non ama la carne di coniglio.

DSC_2802
INGREDIENTI per 4 persone
1 coniglio tagliato a pezzi
2 cipollotti
1 spicchio d’aglio
4 cucchiai di salsa di soia
3 cucchiai di brandy
1 bicchiere di brodo di carne
8 cucchiai di olio evo più un po’
1 cucchiaio di sciroppo d’acero
1 cucchiaino di coriandolo tritato
1 gambo di lemon grass
3 cm di radice zenzero
1 peperoncino piccante

DSC_2805

Tritate finemente il cipollotto, lo zenzero e il lemon grass e metteteli in un’ampia ciotola con il coniglio, aggiungete poi il coriandolo tritato, la salsa di soia, l’olio, lo sciroppo d’acero e il peperoncino diviso in quattro parti, mescolate tutti gli ingredienti in modo che i pezzi di coniglio siano ben ricoperti di spezie e lasciate marinare al fresco per almeno un’ora (l’ideale comunque sarebbe tre ore, ma tutti lavoriamo e penso che come me non abbiate voglia di cenare a mezzanotte). Passato il tempo necessario, scaldate un filo d’olio in una casseruola, sceglietene una bella larga, che vi permetta di distendere tutti i pezzi di coniglio. Quando l’olio sarà a temperatura sgocciolate la carne dalla marinatura e inseritela nella pentola con lo spicchio d’aglio. Fate rosolare bene su tutti i lati, aggiungete la marinatura tenuta da parte e sfumate con il brandy; se siete temerari inclinate la casseruola per flambare il coniglio dando fuoco al brandy, se pensate però che oltre al coniglio prenderà fuoco tutta la casa lasciate stare…basta attendere un attimo in più e l’alcol sarà evaporato comunque. Aggiungete il bicchiere di brodo, abbassate la fiamma e fate cuocere lentamente per 45 minuti, girando la carne ogni tanto. Potete servire questo piatto con un normale contorno di verdure o sentirvi davvero far east e accompagnarlo con del riso al vapore.