Browsing Tag

focaccia

Pane Ricette primaverili

INSOLITA FOCACCIA

A un certo punto mi dice “ho 20 minuti per il pranzo poi devo partire, che si mangia??” Panico! Nel senso che il frigorifero era un po’ deserto e soprattutto il tempo per imbastire qualcosa di commestibile che non fosse un’insalata (che mi avrebbe tirato dietro…) era davvero poco. Per fortuna è giunta in mio soccorso la focaccia genovese surgelata. Si trova bella pronta nel banco freezer del supermercato e bastano 2 minuti in forno per risvegliarla dal suo letargo. Lo so la focaccia la dovrei fare io, ma mica sono Wonder Woman, ogni tanto un aiuto ci sta!!

DSC_5659

INGREDIENTI PER 1 FOCACCIA

1 focaccia genovese surgelata

120 gr di formaggio caprino

1 cucchiaio di olive taggiasche

1 cucchiaio di capperi sott’aceto

1 cipolla di tropea

1 fetta di mortadella

olio extravergine d’oliva

sale fino

pepe

DSC_5660

PREPARAZIONE

Tagliate la cipolla di tropea a fette di circa mezzo cm e fatela rosolare in padella con un giro d’olio e un pizzico di pepe per circa 5 minuti, finchè non è bella abbrustolita. Cospargete la focaccia ancora surgelata con la cipolla e il formaggio caprino e infornatela per il tempo indicato (circa 3 minuti) a 250 C° ventilato. Togliete la focaccia dal forno, sistemate sulla superficie le olive, i capperi e la mortadella, sporcatela con un giro d’olio e una grattata di pepe, tagliatela a spicchi e servite, il tutto esattamente in 10 minuti!!

DSC_5663

Pane Ricette invernali

FOCACCIA DEL WEEK END

Il nome della ricetta deriva dal fatto che si può fare solo nel fine settimana, perchè per rispettare i tempi di lievitazione bisogna per forza avere un po’ di tempo a disposizione. Il sabato o la domenica sera però, magari davanti alla partita, avrete una focaccina pronta da farcire come preferite. Io personalmente la riscaldo e la condisco con stracchino e acciuga, e se avanza, un pezzettino con la nutella non me lo leva nessuno!

DSC_4749

 

INGREDIENTI PER UNA FOCACCIA

500 gr di farina 00

225 gr di acqua

10 gr di lievito di birra

10 gr di sale

1 cucchiaio di olio d’oliva + un po’

DSC_4753

 

Per spennellare:

3 cucchiai di olio d’oliva

3 cucchiai di acqua

sale

PREPARAZIONE

In una ciotola fate sciogliere il lievito con parte dell’acqua, unite metà della farina e mescolate con un cucchiaio, unite anche il resto dell’acqua, della farina, il sale e l’olio. Impastate tutto nella ciotola finchè non avrete ottenuto una palla informe. Poi trasferitela sul piano di lavoro (insieme anche alla farina che non si è ancora incorporata) e impastate per circa 7/8 minuti.

DSC_4758

Al termine formate una palla e mettetela a lievitare unta di olio in una ciotola pulita per circa 1 ora e mezzo (o comunque finchè non raddoppia di volume). Prendete la palla e stendetela su una teglia da forno aiutandovi con un piccolo mattarello o con le mani, allargatela fino ad ottenere un rettangolo spesso 1 cm di altezza.

DSC_4764

Lasciatela riposare così per 30 minuti circa poi affondate su tutta la superficie i polpastrelli per creare dei buchi. Sbattete insieme l’acqua, l’olio e un pizzico di sale e spennelate il composto sulla focaccia. Lasciate lievitare ancora per circa 1 ora e mezzo e poi infornatela a 200 C° statico per circa 20 minuti.

DSC_4769

Se volete potete aromatizzarla con rosmarino e salvia, olive oppure pomodorini. L’importante è che uniate questi ingredienti solo prima di infornare.

 

Enrica & Dintorni

La gioia della focaccia

La grande fortuna di vivere a Firenze è che ogni giorno si ha la possibilità di frequentare dei luoghi che, con grande semplicità, trasmettono la passione per il buon cibo. Come la Cantinetta dei Verrazzano, piccolo locale ormai storico, nato nel cuore della città da un vecchio forno.

DSC_3688

Affascinante come un bistrò parigino, ma toscana fino al midollo, la Cantinetta propone specialità del Chianti, che principalmente arrivano dall’omonimo castello sulle colline di Greve.

Aperto tutto il giorno, dalla prima colazione (e le torte in vetrina a quell’ora meritano una sosta) all’aperitivo, è un crocevia di avventori affezionati e turisti affamati (non solo di cultura!).

Appena ne ho l’occasione corro alla Cantinetta per concedermi un po’ di relax tra un bicchiere di bollicine e un tagliere di focaccine…la loro specialità!

DSC_3719

Ogni volta sono combattuta tra quella ai piselli e la mozzarella e fiori di zucca. Ad ogni boccone mi sono sempre chiesta quali fossero i trucchi del fornaio. Poi un giorno mi sono decisa a bussare alla porta della cucina, e così ho iniziato a tormentare il titolare, Luigi, e sono riuscita ad organizzare una vera e propria incursione con la mia amica Annalisa (blogger e insegnante di cucina trapiantata a Sidney) in una mattinata di lavoro .

IMG_1309

Il risultato è stato una raffica convulsa di domande al fornaio e una scorpacciata di schiacciate croccante appena sfornate. Ho finalmente osservato la preparazione della mia adorata focaccia con i fiori di zucca (quella di piselli no mannaggia ma non è stagione!), ma non solo…con una velocità impressionante partivano verso la sala come dischi volanti schiacciate ai pomodorini, con rucola e peperoncino, con cipolla e olive (una vera goduria per chi giustamente se ne frega dei baci alla fidanzata) e la mitica cecina con prosciutto toscano e tartufo.

Come promessa a me stessa e a tutti quei golosi  e curiosi che amano pasticciare in cucina, prima possibile mi metterò di impegno per realizzare la versione casalinga della mitiche focacce della Cantinetta. Per ora fatevi venire l’acquolina in bocca…