Ricette primaverili Verdure

INSALATA DI PUNTARELLE COLORATA

In questi ultimi giorni da panzona sono proprio arrivata alla frutta…anzi alla verdura! Che ormai mangio cruda per fare prima. Non arrivo tanto bene neanche ai fornelli, soprattutto quelli verso il muro e quindi cucinare è diventato abbastanza proibitivo. Questo ovviamente non mi impedisce di cercare alternative sfiziose ai piatti classici, come l’insalata di puntarelle, buonissima nella sua semplicità di condimento a base di acciughe, ma che ho deciso di arricchire con ingredienti del sud: pomodori secchi, mandorle, pistacchi e pinoli. Ho trovato in dispensa una confezione di pomodori secchi aromatizzati alle mandorle e pistacchi, che avevo comprato quest’estate al mercato di Palermo, è bastato tritate tutto insieme e mescolarlo alle puntarelle per ottenere un’insalata diversa e molto saporita. Inoltre l’ho fatta assaggiare a mia suocera e ho scoperto che non aveva mai mangiato le puntarelle crude, anzi utilizzava solo le foglie (ovvero la cicoria) bollite o saltate e scartava il cuore che invece è la mia parte preferita. Quindi se incrociate delle puntarelle (vedi foto sotto se non sapete cosa sono) fatevi una bella insalata croccante!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

1 cespo di puntarelle

4 fette di pomodori secchi

1 cucchiaino di mandorle a scaglie

1 cucchiaino di pistacchi tritati grossolanamente

1 cucchiaio di pinoli

4 filetti di acciuga

sale

PREPARAZIONE

Mondate le puntarelle, dividetele e tagliatele a striscioline verticali. Lasciatele in acqua ghiacciata con una spruzzata di limone fino al momento di condirle. Mettete i pomodori secchi sul tagliere insieme alle mandorle a scaglie e alle acciughe e tritate grossolanamente. Al momento di servire scolate e asciugate le puntarelle e conditele con il trito di pomodori, mandorle e acciughe, aggiungete i pinoli e i pistacchi, un giro d’olio e un pizzico di sale (poco perchè ci sono già i pomodori secchi e le acciughe che danno sapidità). Il condimento va aggiunto alla fine perchè le puntarelle tendono a rilasciare acqua a contatto con il sale e altrimenti vi ritrovate un guazzetto in fondo alla ciotola.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply