Pillole in cucina

Ordine in frigorifero!

In questi giorni mi sono fatta prendere dalla sindrome della casalinga perfetta e ho stabilito che il mio frigorifero aveva davvero bisogno di un po’ di ordine! Ci sono alcune semplici regole da rispettare che spesso dimentichiamo per la fretta di riporre la spesa, o perchè infiliamo le cose dentro un po’ dappertutto, della serie “dove c’è rimasto spazio”. In realtà c’è un ordine ben preciso per gli alimenti e i ripiani a cui appartengono. Per prima cosa il frigo, come nel mio caso di totale abbandono, va svuotato e pulito per bene con un panno umido, poi asciugatelo e iniziate a riporre il cibo secondo questo ordine:

  • IN ALTO: uova, latticini vari, dolci

  • IN MEZZO: tutti i prodotti con la scritta “conservare in frigorifero dopo l’apertura”, cibi cotti, affettati, sughi aperti, avanzi di vario genere

  • IN BASSO: carne, pesce, cibi crudi

  • NEL CASSETTO: frutta e verdura

  • NELLO SPORTELLO: tutti i prodotti che non hanno bisogno di troppa refrigerazione, quindi tubetti vari, salse, sott’oli, ecc.

A questo punto è fondamentale controllare la temperatura interna, se avete il termometro digitale all’interno verificate che sia impostato a 4 C°. Se avete la rotellina manuale cercate di tenere una temperatura che, una volta che aprite il frigorifero, vi dia la sensazione di freddo, ma non eccessivo, per contro non dovete avere l’impressione che mettendo il viso davanti allo sportello aperto non ci sia un cambio di temperatura. Naturalmente in estate abbassate leggermente la temperatura e in inverno lasciatela un filino più alta. E quali sono le cose da non fare assolutamente per alterare questo equilibrio?? Stipare eccessivamente i ripiani come in attesa dell’arrivo di un tornado, perchè l’aria non circola bene all’interno e la temperatura non si mantiene. Mettere cibi ancora caldi in frigo perchè alzano ovviamente la temperatura e, oltre ad avere una bolletta più salata, danneggiate i cibi già presenti che non hanno chiesto di fare la sauna ma di stare belli freschi. Tenere lo sportello aperto senza nessuna necessità immediata, tipo prendere vari ingredienti mentre leggete la ricetta, imparatela prima o aprite e chiudete il frigorifero ogni volta. Infine è fondamentale riporre i cibi dentro contenitori appositi o coperti di pellicola (a eccezione di frutta e verdura che vivono sereni nel loro cassetto), perchè l’umidità che hanno all’interno, se li lasciate aperti, evapora deteriorandoli, avete presente il prosciutto crudo nella vaschetta che dopo un giorno si è trasformato in una suola di cuoio?!! Per il resto armatevi di buoni propositi per evitare di rifare le pulizie di primavera come sta succedendo a me e fate leggere questa breve guida ai consorti che normalmente fanno esattamente il contrario di quanto scritto sopra (tipo il mio!!).

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply