Ricette primaverili Verdure

FIORI DI ZUCCA CON RICOTTA E OLIVE

Quest’anno non ho ancora piantato l’orto, lo so sono veramente in ritardo, ma il giardiniere che viene a sistemare il terreno ha l’agenda più piena di un amministratore delegato. E così attendo pazientemente il suo avvento, consolandomi dall’ortolano. Uno dei frutti dell’orto che più preferisco sono i fiori di zucca, e ieri erano lì in bella mostra che mi aspettavano. Senza pensarci un attimo ne ho acchiappato un sacchettino, ho preso al volo una ricotta dal banco frigo e ho fatto mente locale sugli altri ingredienti…la risposta è stata “qualcosa ci metterò dentro…”, perchè il bello dei fiori ripieni è che ci si più sbizzarrire con quello che ci piace o, come nel mio caso, con ciò che si trova a casa. La ricetta più classica prevede mozzarella e acciuga, ma io avevo delle olive taggiasche e dei capperi che soffrivano di crisi di abbandono in un ripiano del frigorifero e ho deciso che era arrivato il loro momento per rendersi utili.

DSC_5432

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

16 fiori di zucca

200 gr di ricotta

3 cucchiai di olive taggiasche

2 cucchiai di capperi

prezzemolo

sale

pepe

olio extravergine d’oliva

DSC_5433

PREPARAZIONE

Aprite i fiori di zucca molto delicatamente cercando di toccarli il meno possibile, e eliminate il pistillo. Tritate le olive, i capperi e il prezzemolo. In una ciotola mescolate la ricotta gli altri ingredienti e condite con un pizzico di sale, pepe e un giro d’olio. Mettete il composto in un sac-a-poche, vi aiuterà molto per inserire il ripieno nel fiore.

DSC_5437

 

 

Spremete un po’ di ripieno dentro ad ogni fiore e chiudetelo arrotolando i petali. Sistemate i fiori ripieni su una placca da forno leggermente unta, cospargeteli anche sopra con un goccio d’olio, sale e pepe, e infornate a 150 C° per circa 10 minuti. Sfornateli e lasciateli riposare un attimo prima di servirli, ancora meglio se li preparate in anticipo e li riscaldate successivamente, il sapore sarà più deciso e il ripieno ben amalgamato.

DSC_5440

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply